Discover the best clubs, festivals and events in your city with Xceed. Go Out with us.

No-Ego Festival: Napoli è pronta per il suo party di 12 ore

La bella città di Napoli debutta con il suo primo festival di musica elettronica il 7 e 8 dicembre con un party di 12 ore in due venue storiche della città partenopea. Ti stiamo parlando del No-Ego festival che il prossimo mese si impadronirà del Duel Club e della Galleria 19 ospitando artisti italiani ed internazionali.

È la prima volta che il capoluogo della regione campana vedrà la concretizzazione di un simil evento atto a mettere in luce la città di Napoli all’interno della scena elettronica europea. Sotto lo slogan “Destroy your ego” tale format musicale trova fondamento nella volontà degli organizzatori di concretizzare un evento scevro da ogni attitudine egoistica purtroppo assai comune all’interno dell’industria musicale. Un concept party, perciò, che elogia il concetto di unione ed insieme a scapito, invece, di un ideale artistico più individualistico.

Per poter perseguire questo nobile obbiettivo, la crew del No-Ego festival ha previsto per questo evento non solo l’intervento di artisti dalla fama internazionale, ma anche la partecipazione di stand di etichette discografiche e la presenza di svariati workshops ed esposizioni.

Detto ciò, risulta facile capire che tale evento sarà all’insegna della buona musica e della promozione di tutte quelle realtà che senza sosta spingono a stimolare lo scenario musicale italiano. Una missione davvero ammirevole che noi di Xceed non abbiamo potuto far passare inosservata.

Ma passiamo ora a descriverti più nel dettaglio la musica e gli ospiti che caratterizzeranno questo ambizioso festival campano. Dodici saranno gli artisti che saliranno sui due stage del Duel Club e che infervoreranno l’after in Galleria 19 nel cuore del centro storico di Napoli. Iniziamo la lista con due veterani della Chicago House: Boo Williams e Chez Damier. Entrambi questi due artisti non necessitano alcuna presentazione. Di fatti, i lori nomi riecheggiano da ormai molti anni in festival e club di tutto il mondo. Continuando nella nostra analisi della lineup del No-Ego troviamo altri artisti dal grosso calibro quali Virginia e Radio Slave freschi di pubblicazione di due nuovi LP, il boss della Kompakt records Michael Mayer, l’artista inglese Ansome e l’eclettico dj e produttore Isoleé. Chiaramente, non potevano mancare all’appello anche artisti italiani come Volcov, Daniele Baldelli e il trio The Mystic Jungle Tribe.

Napoli è dunque pronta ad accogliere calorosamente un insieme di artisti di alto livello per offrire un’esperienza di festival davvero innovativa.
Si sgretola, così, l’idea che solo in città quali Torino e Milano sia possibile trovare eventi musicali degni di essere definibili tali. Perciò approfitta di questa occasione, contribuisci anche tu insieme ai ragazzi del No-Ego festival a rendere questa giovane realtà un’ istituzione.

0
Altre storie
Xceed-Interview-Monolink
Intervista con Monolink: “Volevo esplorare la mia parte più buia, scrivendo una finta lettera d’addio”